LA GESTIONE DEI VOLONTARI ALLA LUCE DELLA RIFORMA DEL TERZO SETTORE

ONLINE

Non tutti sanno che l’articolo 17 del Codice del Terzo Settore, che definisce lo status di volontario, è una norma con valenza generale, valida non solo per gli ETS ma anche per i soggetti diversi che si avvalgono di questa particolare modalità di apporto personale per lo svolgimento della propria attività solidaristica, con tre sole specifiche eccezioni.
E’ altresì vero che per gli ETS che si avvalgono di questa figura vigono regole particolari che vanno dall’obbligo di tenere un registro in cui iscrivere i volontari che svolgono la loro attività in modo non occasionale a quello di stipulare apposite polizze assicurative.
Esistono poi delle best practice, come quella della stesura di un Regolamento dei Volontari, che consentono, al di là degli obblighi legali, una migliore gestione e valorizzazione dei volontari all’interno delle organizzazioni.
Il corso si propone proprio di fornire gli strumenti per questa migliore gestione, oltre che per conformarsi adeguatamente alla normativa vigente.

PROGRAMMMA

4 ore di didattica

  • a) La figura del volontario nel Codice del Terzo Settore e nell’interpretazione del Ministero del Lavoro.
  • b) Il Registro dei volontari.
  • c) L’obbligo assicurativo e la copertura per malattia da contagio al tempo del Covid.
  • d) L’impiego di volontari nella pubblica amministrazione (in particolare nell’ambito della legge sul reddito di cittadinanza) e la promozione della cultura del volontariato.
  • e) Regolamento volontari

 

A CHI È RIVOLTO

Il corso è rivolto a volontari,  dirigenti ed operatori di enti del Terzo settore ed altri enti non profit, professionisti e funzionari pubblici.

COSTO DEL CORSO

€ 120 + IVA
Prezzo comprensivo di IVA € 146,40

o

#RIFORMANDO tutti e 5 i corsi

€ 550 + IVA

Prezzo comprensivo di IVA € 671,00